Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto OK o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

Supporto Clienti

Detrazione IVA fatture dimenticate

 
What do you want to do ?
New mail

Ricordiamo le principali indicazioni fornite dalla Circolare dell'Agenzia delle entrate 1/E, del 17/1/2018, in merito alla registrazione delle fatture di acquisto emesse dai fornitori nel 2017, e ricevute rispettivamente nel 2018 ovvero nel 2017:

  • le fatture emesse nel 2017 (con riferimento alla data documento) e ricevute nel 2018, possono continuare ad essere registrate nel 2018 (con riferimento alla data registrazione) e confluiscono nella liquidazione del periodo (mese o trimestre) in cui sono state registrate e confluiranno altresì, il prossimo anno, nella dichiarazione Annuale IVA 2019 (competenza 2018). In pratica nulla cambia rispetto al passato;
  • le fatture emesse nel 2017 (con riferimento alla data documento) e ricevute nel 2017, ma per le quali non è stata effettuata la registrazione nel 2017 (cd. "fatture dimenticate"), devono anch'esse essere registrate nel 2018 (con riferimento alla data registrazione) e confluiscono esclusivamente nella dichiarazione Annuale IVA 2018 (competenza 2017) e non confluiscono in nessuna liquidazione di periodo (mese o trimestre), né del 2017 né nel 2018.

N.B. Occorre prestare la massima attenzione al fatto che si tratti davvero di fatture emesse nel 2017 e ricevute nel 2017, in quanto solo per queste fatture deve essere adottata la nuova modalità di registrazione, mentre per quelle ricevute nel 2018 nulla cambia a livello di registrazione rispetto alle modalità utilizzate in passato.

  • Il presente flusso fa riferimento a "fatture dimenticate" dell'anno 2017, ma può essere utilizzato anche negli anni successivi per le fatture cartacee.
  • Il presente flusso può essere utilizzato anche per le fatture elettroniche a partire dall'anno 2019. Si pensi al caso di una fattura elettronica emessa il 20/12/2019, ricevuta il 30/12/2019 e registrata entro il 30/04/2020 (termine per la presentazione della Dichiarazione IVA).

Scarica la Nota Salvatempo e approfondisci l'argomento.

Dispensa - Versamenti Unificati Modello F24 SMART

MODELLO F24 SMART

La nuova versione della procedura dei Versamenti Unificati è stata concepita interamente in modalità "Grafica" per permettere all'utente un approcio più veloce e semplice alle varie funzionalità.

La logica è quella di operare con una interfaccia identica a quella delle procedure dell'UNICO con la possibilità, tral'altro, di eseguire in tempo reale i Controlli SOGEI così come si fa all'interno delle Dichiarazioni.

E' importante che l'operatore si abitui ad operare su tale procedura in quanto, tutte le future implementazioni verranno rilasciate solo ed esclusivamente sulla versione SMART; di conseguenza la vecchia procedura "a carattere", a breve verrà abbandonata.

Scarica il Manuale Operativo allegato e comincia a prendere confidenza con la nuova procedura e con il nuovo ambiente grafico.

 
What do you want to do ?
New mail
BONUS Vacanze - chi può utilizzarlo e come richiederlo

BONUS Vacanze - chi può utilizzarlo e come richiederlo

BONUS VACANZE

Le regole operative e i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

E’ previsto un credito, relativo al periodo d’imposta 2020 ed utilizzabile dal 1° luglio al 31 dicembre 2020, per i pagamenti di servizi turistici usufruiti sul territorio nazionale (c.d. “bonus vacanze” istituito dall’art. 176 D.L. n. 34/2020).
Il beneficio è destinato a nuclei familiari con ISEE non superiore a 40.000 euro.
La disposizione specifica che, ai fini del riconoscimento del beneficio, si può considerare l'ISEE in corso di validità, ordinario ovvero corrente (ai sensi dell'art. 9 del DPCM n. 159 del 2013).
L'ammontare del credito, utilizzabile da un solo componente per nucleo familiare, è pari alla misura massima di:

  • 500 euro per nucleo familiare;
  • 300 euro per i nuclei familiari di due persone;
  • 150 euro per i nuclei familiari composti da una sola persona

Il beneficio è fruibile esclusivamente:

  • nella misura dell’80%, d’intesa con il fornitore del servizio, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto;
  • il restante 20% è riconosciuto in forma di detrazione di imposta.

Lo sconto è rimborsato al fornitore dei servizi sotto forma di credito d'imposta, da utilizzare esclusivamente in compensazione.

Scarica il "punto fiscale" di WKI per approfondire l'argomento.

Proroga e rateizzazione versamenti

Per effetto dell'emergenza covid-19, erano state emanate inizialmente dal Governo, con il D.L.18/2020 (c.d. Cura Italia) e con il D.L.23/2020 (c.d. decreto Liquidità), alcune norme che prevedevano, per i soggetti esercenti attività d'impresa o professionale, con domicilio fiscale o sede legale/operativa in Italia, la sospensione dei versamenti che scadevano nei mesi di aprile 2020 e di maggio 2020, i quali potevano essere effettuati fino al 30/06/2020.
A seguire, con gli articoli 126 e 127 del D.L.34/2020 (c.d. decreto Rilancio), il Governo ha ulteriormente differito e unificato al 16/09/2020 pressoché tutti i termini di versamento già prorogati dai suddetti decreti, con la possibilità di versare il debito:

  • in un'unica soluzione entro il 16/09/2020

oppure

  • in un massimo di 4 rate mensili di pari importo, senza interessi.

Le nuove funzioni descritte nella presente nota consentono di effettuare le rateizzazioni previste dai decreti Covid-19.
Le nuove funzionalità sono disponibili esclusivamente per la Delega F24 SMART.

In sintesi, sono state realizzate due funzioni:

  • Funzione di rateizzazione: tale funzione permette, a partire dalla delega originaria, che deve essere presente e non stampata in effettivo di gestire, anche per singolo tributo, il differimento e l'eventuale rateizzazione con la creazione automatica delle nuove scadenze.
  • Funzione prospetto rate: tale funzione permette di verificare e visualizzare le rate generate.

N.B.:

Ulteriori funzionalità, seppur più limitate, saranno rese disponibili con un successivo aggiornamento per la Delega F24 tradizionale.

Scarica la Nota Salvatempo per approfondire le nuove funzionalità. La stessa nota si potrà consultare sul Desktop Attivo di B.Point SP per i clienti che hanno il modulo attivo.

 

Acconto "Nuova" IMU 2020

L'IMU è stata istituita con Decreto Legge 201/2011 ed è stata oggetto di diverse revisioni normative nel corso del tempo.

Dal 2014 l'IMU è stata integrata nella IUC (Imposta unica comunale) istituita dalla Legge 27 dicembre 2013, n. 147.

L'IMU non si applica nella Provincia Autonoma di Trento e Bolzano In sostituzione di tale tributo, è stata istituita l’imposta municipale immobiliare (IMI) e in quelli della Provincia di Trento l’imposta immobiliare semplice (IMIS).

Risoluzione MEF 28.2.2018, n. 1/DF
Ai fini IMU sono esenti tutti i terreni agricoli, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola, anche se già pensionati, indipendentemente dall’ubicazione dei terreni stessi e sono considerati non fabbricabili i terreni posseduti e condotti dagli stessi soggetti, sui quali persiste l’utilizzazione agro-silvopastorale”.

Novità introdotte dalla Legge di Bilancio

La Legge di Bilancio 2020 (articolo 1, commi 738-783), con il fine di razionalizzare e semplificare la disciplina dei tributi immobiliari, ha unificato IMU e TASI, anche in considerazione del fatto che le stesse colpivano la medesima base imponibile. Più precisamente, il comma 738 ha abolito la IUC (imposta unica comunale), la quale comprendeva le seguenti imposte:

  • IMU, dovuta dal possessore di fabbricati (escluse le abitazioni principali non di lusso, cioè quelle accatastate in categorie diverse da A/1, A/8 e A/9), aree fabbricabili e terreni agricoli;
  • TASI, il tributo per i servizi indivisibili a carico sia del possessore sia dell’utilizzatore (sempre con l’eccezione delle abitazioni principali non di lusso);
  • TARI, la tassa sui rifiuti.

Scarila la Nota Salvatempo per approfondire le modalità operative da seguire con B.Point SP.

 

 

Chiusure Contabili

Nel presente approfondimento viene allegata la Nota Salvatempo nella quale vengono trattate in maniera approfondita tutte le operazioni da eseguire per effettuare correttamente, e senza avere problemi particolari, le chiusure contabili nelle tre contabilità.

Viene fatto inoltre riferimento a tutte quelle "operazioni preliminari" da effuttuare prima di procedere con la chiusura contabile e la successiva apertura dei conti nel nuovo anno. A tale propossito vengono allegate le Note Salvatempo riguardanti i seguenti argomenti:

  • Gestione Ratei e Risconti;
  • Travaso Quote Ammortamento;
  • Travaso Alienazioni;
  • Plusvalenze/Minusvalenze Professionisti.

I Tecnici di MEM Informatica sono a sua disposizione per ulteriori chiarimenti in merito.

TuttoBilancio - Note a piè di pagine nel formato xbrl

Per ridurre ulteriormente i casi di doppio deposito del Bilancio (Pdf+XBRL), Infocamere ha abilitato la gestione delle Note a piè di pagina previste dalle specifiche XBRL.

Le Note possono essere utilizzate per inserire un commento/dettaglio ad una o più voci del Bilancio come ad esempio la voce “Varie altre riserve”.

Ecco come procedere per inserire le Note a piè di pagina sia nel Bilancio e sia nella Nota Integrativa (formato xbrl) evitando un doppio deposito.NotiePeP

Dobbiamo prima di tutto inserire le Note dalla funzione "Gestione Bilancio Riclassificato", utilizzando l'apposito tasto posto nella parte destra della videata (come mostrato nell'immagine).

Per inserire correttamente le Note a piè di pagina, è necessario selezionare lo Schema corretto utilizzato per il deposito:

  • WK13 se ordinario,
  • WK14 se abbreviato
  • WK14M se micro

... e cliccare sull’apposito tasto presente per ogni voce prevista dalla tassonomia XBRL.

Cliccando su Nuovo (come mostrato nell'immagine a lato), si abilita la creazione della Nota, che verrà salvata cliccando su Salva.

E’ possibile inserire più Note per la stessa voce del Bilancio. Se gestite viene visualizzata, sull'applicativo TuttoBilancio l’icona  sul tasto.

Effettuando la generazione del bilancio, le note vengono inserite sia nel file TXR sia XBRL: sarà possibile notare che accanto alla voce sulla quale è stata gestita la Nota viene riportato un asterisco (*) con il collegamento alla nota piè di pagina:

NotePeP2

NotePeP3

 

All’interno della funzione “Parametri Azienda”, richiamabile dal bottone principale in alto a sinistra, è possibile selezionare la lingua (Italiano, Inglese, Francese o Tedesco) da utilizzare in fase di inserimento di tali note. 

Tutorial - Il Piano di Conti di Riferimento

B.POINT SP - L'IMPORTANZA DEL PdC di RIFERIMENTO
-----



Il presente Tutorial tratta in maniera approfondita il discorso del Piano dei Conti.
Si ricorda che WKI, già da diversi anni, ha adottato il cosidetto Piano dei Conti di Riferimento che viene fornito già pronto con tutti i collegamenti riguardanti i Redditi e il Bilancio UE.
Dopo aver visto il filmato e aver eventualmente deciso di adottare il PdC di Riferimento, contattare il Reparto Assistenza MEM Informatica per adottare la soluzione a voi più congeniale.

Sottoscrivi questo feed RSS

MEM Informatica srlMEM Informatica srl

MEM Informatica S.r.l.
P. IVA: 00920000916
Iscritta al Reg. Imprese di Nuoro n. 00920000916 [REA n. 55741]
Orario di lavoro
Lunedì - Venerdì
 8:30 / 13:00
14:30 / 18:00
Sabato
Chiuso
Domenica
Chiuso
Contatti
Tel
+39 0784 26 20 99
+39 0784 26 01 15
+39 070 773 71 59
Fax
+39 0784 26 21 07
Nuoro (NU)
Nuoro, 08100
Via Pasquale Dessanay, 27
Cagliari (CA)
Cagliari, 09100
Via Giovanni Battista Tuveri, 13
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.