Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto OK o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

Notizie

Acconti 2020 - Le novità introdotte dai Decreti Anti-Covid
Acconti 2020

Acconti 2020 - Le novità introdotte dai Decreti Anti-Covid

I Decreti anti COVID-19 pubblicati nei mesi scorsi hanno previsto alcune misure agevolative per i contribuenti alle prese con i versamenti delle imposte dovute in base alle dichiarazioni dei redditi e IRAP.
In particolare, per ora, si è intervenuto in più riprese con i seguenti decreti:

  • c.d. “Decreto Liquidità” (D.L. 8 aprile 2020, n. 23);
  • c.d. “Decreto Rilancio” (D.L. 19 maggio 2020, n. 34);
  • c.d. “Decreto Agosto” (D.L. 14 agosto 2020, n. 104).

Come chiarito dall’Agenzia delle entrate con la circolare n. 27/E/2020, il calcolo degli acconti d’imposta, generalmente si effettua sul dato storico (ovvero sulla base dell’imposta dovuta in dichiarazione per l’anno precedente al netto di detrazioni, crediti d’imposta e ritenute d’acconto).

Però, c’è la possibilità di utilizzare il metodo previsionale: in tal caso, il contribuente versa il secondo acconto pari al 60% (ovvero al 50% se soggetto ISA) dell’imposta complessiva presumibilmente dovuta per il periodo d’imposta 2020 e l’eventuale saldo da determinarsi al netto del primo acconto “figurativo” (pari al 40% ovvero al 50% se soggetto ISA) e del secondo acconto corrisposto.

Sia nel caso in cui si applichi il metodo storico che quello previsionale il primo acconto “figurativo” non può mai eccedere il 40% (o il 50%) dell’importo complessivamente dovuto a titolo di IRAP per il periodo d’imposta 2020, calcolato, in linea generale, secondo il metodo storico, sempreché quest’ultimo non sia superiore a quanto effettivamente da corrispondere.
In altre parole, occorre utilizzare il metodo storico, sempre che, non si determini un ammontare superiore a quello da corrispondere sulla base dell’imposta effettivamente dovuta per il 2020.

Scarica e continua a leggere l'approfondimento.

 


MEM Informatica srlMEM Informatica srl

MEM Informatica S.r.l.
P. IVA: 00920000916
Iscritta al Reg. Imprese di Nuoro n. 00920000916 [REA n. 55741]
Orario di lavoro
Lunedì - Venerdì
 8:30 / 13:00
14:30 / 18:00
Sabato
Chiuso
Domenica
Chiuso
Contatti
Tel
+39 0784 26 20 99
+39 0784 26 01 15
+39 070 773 71 59
Fax
+39 0784 26 21 07
Nuoro (NU)
Nuoro, 08100
Via Pasquale Dessanay, 27
Cagliari (CA)
Cagliari, 09100
Via Giovanni Battista Tuveri, 13
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.